Bloccando la pubblicità non avremo più risorse per mantenere questo sito. Se puoi disabilita il blocco. Grazie.
giro-di-do-con-chitarrai

Come imparare il giro di DO con la chitarra – 4 accordi magici

Occorrerebbe una lezione di armonia per poterti spiegare bene come nasce il giro di DO e perché questi quattro accordi stanno così bene insieme. Per il momento saltiamo la teoria, però voglio dirti comunque alcune cosette molto interessanti, che potrebbero servirti in futuro.

Il giro di Do nella forma semplice

Il giro di DO nella sua forma più semplice è composto da 4 semplicissimi accordi:

DO, LA-, RE-, SOL. Una cosa molto interessante è che tutte le note che compongono questi 4 semplici accordi sono contenuti nella scala di Do maggiore, ovvero in: Do, Re, Mi, Fa, Sol, La, Si.

In nessuno dei 4 accordi del giro di Do sono presenti quindi note con il diesis (#) ovvero quelle dei tasti neri del pianoforte.

Quindi semplificando un po’ le cose possiamo dire che quando eseguiamo il giro di Do, siamo nella tonalità di Do maggiore. Se volessimo improvvisare un assolo, su questo giro potremmo improvvisare sulla scala di Do maggiore eseguendo le note: Do, Re, Mi, Fa, Sol, La, Si. Occorrerebbero solo alcune piccole precauzioni in quanto si annidano alcune dissonanze. Ma sto già andando troppo oltre.

Perché è importante imparare il giro di Do con la chitarra

E’ importantissimo imparare il giro di Do con la chitarra per diversi motivi. Innanzitutto è estremamente semplice. Abbiamo 4 accordi tutti senza il temibilissimo barrè. Quindi ottimo quando si inizia a suonare la chitarra. Altro motivo è che decine se non centinaia di canzoni sono fatte con il giro di DO o con alcune sue semplici variazioni.

Ad esempio molto diffuso è il giro DO, LA-, FA, SOL7. Gli accordi FA e RE-, sono molto simili fra loro e si possono sostituire molto facilmente. Fra l’altro anche l’accordo di FA non ha note con il diesis (#).

Altre variazioni comprendono l’uso del Mi-.

Imparando quindi il giro di Do imparerai già moltissime canzoni.

23 Canzoni con il giro di Do o con sue piccole variazioni

Sotto ti riporto un elenco di canzoni fatte con il giro di Do o con la variazione DO, LA-, FA, SOL7.
Alcune hanno solo la strofa o il ritornello con il giro di Do altre sono tutto in giro di Do dall’inizio alla fine.

  1. Viva la Mamma di Edoardo Bennato
  2. I Believe I Can Fly di R.Kelly
  3. La gatta di Gino Paoli
  4. Brutta di Alessandro Canino
  5. Sapore di sale di Gino Paoli
  6. Il cielo in una stanza di Gino Paoli
  7. The Way You Look Tonight di Frank Sinatra
  8. Grazie Roma di Antonello Venditti
  9. Ti amo di Umberto Tozzi
  10. Stand by Me di Ben E. King
  11. Every Breath You Take dei The Police
  12. Baciami Ancora di Jovanotti
  13. Una ragazza in due dei Giganti
  14. T’innamorerai di Marco Masini
  15. Diana di Paul Anka
  16. Datemi un martello di Rita Pavone
  17. Felicità di Al Bano
  18. Blue Moon di The Platters
  19. Qua qua quando di Baccini
  20. Let’s Twist Again di Chubby Checker
  21. Oh Carol di Neil Sedaka
  22. Baby di Justin Bieber
  23. Alla mia età di Rita Pavone

Insomma con pochi accordi già potrai farti un piccolo repertorio. In oltre ognuna di queste canzoni ha il proprio ritmo e una struttura a livello di battute spesso diversa.
Quindi potrai esercitarti moltissimo.

Rendiamo più interessante e più bello il giro di DO

Invece della forma semplice, puoi passare gradualmente a forme più interessanti usando gli accordi a 4 voci.

La prima variazione potrebbe essere quella di utilizzare il SOL7 invece del SOL. La presenza della settima accentuerà la risoluzione al DO.
Quindi:

DO, LA-, RE-, SOL7

Quando avrai preso confidenza potrai passare alla forma:

DO, LA7-, RE7-, SOL7

Se presente il MI-, potrai usare al suo posto il MI7-.

Anche il DO si può abbellire, ma non sempre. Quando è possibile si può usare il DO7maj (DO7+).
Stessa cosa vale per il FA che se presente alle volte si può sostituire con il FA7maj (FA7+).

Conclusioni

Spero di averti dato diversi spunti. Il giro di DO è estremamente importane e molto adatto per muovere i primi passi con la chitarra. Buon divertimento!

Condividi!