Musicisti emergenti Pop

Paola Costantini – Prigioniera come sei

costantini

Sono una cantautrice e attrice, ho iniziato a studiare musica e solfeggio all’età di 6 anni, mentre 9 anni, a studiare sax. A 14 anni ho comprato la mia prima tastiera per imparare a suonare le mie canzoni preferite. Dopo essermi diplomata al liceo linguistico, ho iniziato a studiare pianoforte classico, canto moderno per perfezionare la mia tecnica vocale e danza contemporanea.

Attirata dal mondo dello spettacolo e dell’intrattenimento, ho lavorato nei villaggi turistici, dove ho imparato a stare sul palco e ad esibirmi davanti ad un pubblico sempre diverso ed esigente. Finita l’avventura nei villaggi turistici, ho frequentato e mi sono diplomata all’Accademia di Stresa, dove ho studiato canto e recitazione, con l’insegnante Dario Lagostina, secondo il metodo Strasberg-Stanislavskji; in accademia ho studiato anche danza moderna con Brian Bullard e Arturo Michisanti, danza contemporanea con Veronica Forioso, hip-hop con Mirella Rosso, teatro con l’attore Franco Oppini e dizione con la doppiatrice Lella Carcereri. Durante gli anni di accademia ho lavorato con il gruppo “Le Kare-oche”, partecipando a diversi spettacoli in giro per l’Italia, a programmi televisivi su varie emittenti, trasmissioni radio, ho presentato un talent show su una tv locale e ho partecipato al musical e spettacolo teatrale “Le emozioni di Vera” del regista Dario Lagostina.

Per tre anni ho fatto parte del gruppo vocale C&C, un gruppo vocale femminile che si esibiva in uno spettacolo musicale di cover e brani inediti, in teatri, piazze e convention, e, grazie alla mia passione per il cantautorato, in quegli anni ho iniziato a scrivere diverse canzoni con il produttore Dario Lagostina sia in italiano che in inglese, e alcuni testi in collaborazione anche con Alan Rossi.

Nel 2015 ho scritto il brano “Prigioniera come sei”, il cui video è uscito nel dicembre 2017. “Prigioniera come sei” è un brano pop melodico, ricco di emozione e da il nome all’EP pubblicato nel 2015 disponibile su tutti i music stores.

Il brano nasce da un semplice accordo che un pomeriggio, seduta al pianoforte, ho suonato senza pensarci, e da lì accordo dopo accordo nasce un’armonia che mi è subito piaciuta molto e una melodia che ho iniziato a cantare in finto inglese.

Il brano mi ha convinto da subito e così l’ho fatto ascoltare all’amico e insegnante Dario Lagostina, con il quale collaboro spesso alla stesura di brani. Anche lui è stato subito entusiasta dal mondo melodico della canzone. Nei mesi successivi, abbiamo scritto insieme il testo in italiano, facendo in modo che ogni parola suonasse alla perfezione, infatti io “esigo” che gli accenti tonici delle parole coincidano perfettamente con gli accenti melodici della canzone. Il brano parla della confusione, delle paure e della rabbia che proviamo quando ci sentiamo prigionieri di situazioni che non vanno come vorremmo.

Sta a noi trovare il coraggio di reagire, di diventare consapevoli e di liberarci dalle nostre paure, che spesso rischiano di renderci prigionieri anche dell’amore, un amore che, però, non ci rende felici. Molto apprezzato anche il video girato in alcuni caratteristici posti sul lago Maggiore dove vivo, che in poco tempo ha superato le 10000 visualizzazioni. La protagonista del video è Federica Fulghesu, bravissima ballerina e mia amica, che interpreta il ruolo di una donna che vive prigioniera delle proprie paure, ma che riesce a trovare il coraggio di liberarsi e vivere seguendo le proprie passioni.

About the author

admin