Musicisti emergenti Pop

Flavia Celano si racconta, presentazione del brano Lacrime d’incanto

flavia celano

Sono Flavia Celano,ho 23 anni e vengo dalla Basilicata ma vivo a Roma da quattro anni per studiare lingue alla Sapienza e musica,la mia vera passione e aspirazione, al Saint Louis College Of Music. Studio canto e pianoforte,e da circa un anno suono da autodidatta l’ukulele.

Ho iniziato a studiare canto a undici anni,ma canto da quando ero piccolissima, e scrivo testo e musica dei miei brani da una decina di anni,anche se il mio stile è cambiato molto nel tempo,ovviamente quando ero più piccola era più commerciale,come lo era la musica che ascoltavo,piuttosto che rivolgermi alle opere di cantautori come Niccolò Fabi (mia prima ispirazione da quando anni fa ho assistito a una sua masterclass), De Andrè, Silvestri e altri. 

Amo i pezzi ben scritti,sia a livello di musica che di testo,che siano diversi da quello che si sente alla radio,costruito con lo stampino per vendere,perché vendere per me non è lo scopo primario. Ovvio,devi guadagnarti il pane,ma se notassi che in una mia creazione non c’è passione,originalità,non sono riuscita a creare in pratica una radiografia di quello che ho dentro in un modo mio e solo mio,non sono soddisfatta.

 Il brano che vi presento, “Lacrime d’incanto”, parla proprio di quanto la musica possa ispirarci e, non esagero,cambiarci la vita,anche se alcune persone non ne colgono l’utilità pratica (il famoso:”Che lavoro fai?” “Il musicista” “Eh, ma di lavoro?”).

La musica in questa canzone è definita “emozione di vetro cangiante”, e spero di aver reso bene l’idea con questa immagine: è un’arte eterea,in grado di portarci dove vuole (banalmente,anche se si è sereni,una canzone triste è in grado di trasmetterci malinconia o viceversa).

Abbiamo scelto di girare il video con me che cammino per le strade di Roma,oltre che per il suo indiscutibile valore storico,per trasmettere la mia idea del comporre,creare una canzone come viaggio. Un viaggio che non ha una meta precisa in partenza,la sceglie chi crea strada facendo,solo il suo istinto gli dirà quando è arrivato.

Se volete seguirmi sui social (Facebook,Instagram,Youtube,Twitter) basta cercare il mio nome. Spero che qualcuno dopo aver letto questo articolo decida di viaggiare insieme a me. Grazie del vostro tempo!

About the author

admin